Lesioni del plesso brachiale: nuova cura mediante rigenerazione dei nervi

Il plesso brachiale è una rete di nervi situata vicino al collo. In alcuni casi, quando la nascita del bambino è traumatica a causa dell'uso di una trazione eccessiva da parte del ginecologo o dell'ostetrica, i nervi del plesso brachiale possono strapparsi.

Esistono una varietà di complicazioni mediche ed errori che possono portare a traumi alla nascita ed a lesioni del plesso brachiale, tra cui i seguenti:

In alcuni casi, la lesione del plesso brachiale guarisce da sola. Tuttavia, essa può portare a una condizione nota come paralisi ostetrica, che può essere permanente.

La paralisi ostetrica è caratterizzata da debolezza del braccio o paralisi. Gli attuali trattamenti per questa condizione includono trapianti di nervi, rilasci muscolari subscapolari e trasferimenti del tendine Latissimus Dorsi.

Se è vero che questi trattamenti possono aiutare alcuni pazienti, va sottolineato che il recupero è spesso limitato, e gli effetti collaterali negativi sono comuni. Pertanto, la ricerca di nuovi modi per trattare le lesioni del plesso brachiale è un'importante area di studio (1).

La rigenerazione dei nervi potrebbe essere efficace?

Evan L. Nichols e Cody J. Smith, dell'Università di Notre Dame, hanno recentemente pubblicato i risultati della loro ricerca sull'uso della rigenerazione del nervo per il trattamento delle lesioni del plesso brachiale nel pesce zebra (2).

All'inizio dello sviluppo, gli assoni sensoriali della radice dorsale (DRG) (un tipo di nervo) entrano nel midollo spinale per connettersi con neuroni che sono fondamentali per la sensazione e la funzione nelle mani, nelle braccia e nelle spalle. Tuttavia, dopo un infortunio al plesso brachiale, essi non sono in grado di completare questo movimento.

I ricercatori di Notre Dame sono stati in grado di identificare un processo che potrebbe consentire agli assoni sensoriali DRG di entrare nel midollo spinale. Questo processo ha comportato l'uso di un trattamento chemioterapico, paclitaxel. Questi nervi sono stati quindi in grado di connettersi con neuroni importanti (2, 3).

Infatti, il pesce zebra studiato ha mostrato segni di recupero funzionale completo dopo 48 ore.

In un articolo per Notre Dame News, Brandi Whampler osserva che i risultati di Nichols e Smith indicano che

"ci potrebbe essere un nuovo percorso per un recupero comportamentale completo".

Inoltre, le implicazioni di questa ricerca possono essere abbastanza ampie. Whampler scrive che

"Anche se lo studio è stato destinato alla rigenerazione dopo lesioni ostetriche del plesso brachiale, c'è la possibilità che esso possa portare beneficio anche a coloro che subiscono una lesione del plesso brachiale più tardi nella vita a causa di un incidente o di un trauma" (3).

Studio Legale Danni da Parto Legal: Aiuto per i bambini con lesioni plessio brachiale

Nei neonati, le lesioni del plesso brachiale spesso derivano da traumi alla nascita, che possono essere causati dalle condotte erronee di medici, di infermieri o della struttura sanitaria.

Ad esempio, un medico potrebbe ignorare i segni che un bambino è troppo grande per adattarsi in modo sicuro attraverso il bacino della madre e decidere di procedere con un parto vaginale il parto cesareo sarebbe, invece, l'opzione più sicura (1).

Se l'errore medico provoca paralisi ostetrica o un'altra forma di danno permanente, ci troviamo in presenza di malasanità.

Se il bambino è affetto da lesioni da plesso brachiale o paralisi ostetrica, puoi contattare gli avvocati per danni da parto dello Studio Legale Danni da Parto Legal (GRDLex).

Abbiamo casi di successo, recensioni di clienti e premi che attestano la nostra esperienza. Diamo attenzione personale ad ogni bambino e famiglia con cui lavoriamo.

Per una consulenza gratuita contattaci oggi con una delle seguenti modalità:

  1. Paralisi ostetrica (lesione dei nervi del plesso brachiale (n.d.). Reperito il 25/01/2020 da dannidaparto.legal/tipi-di-danni-da-parto/paralisi-ostetrica/
  2. Nichols, E. L., & Smith, C. J. (2020). Functional Regeneration of the Sensory Root via Axonal Invasion. Cell Reports, 30(1), 9-17.
  3. Wampler, B. (2020, January 16). New study identifies potential path forward for brachial plexus injury recovery. Reperito il 25/01/2020 da https://news.nd.edu/news/new-study-identifies-potential-path-forward-for-brachial-plexus-injury-recovery/
TOP