Kernittero: errori medici e risarcimento

Il kernittero è una malattia neurologica rara causata da lesioni da birilubina penetrata nel tessuto cerebrale. A volte può essere la conseguenza di mancata diagnosi/trattamento dell'ittero.

Ittero-e-Kernittero

Cos'è il Kernittero?

Il kernittero, noto anche come iperbilirubinemia, è un raro disturbo neurologico che si verifica quando la bilirubina in eccesso danneggia il cervello. La bilirubina è il pigmento giallo che si osserva nei bambini con ittero. Il colore giallastro deriva dal pigmento giallo della bilirubina.

Quando il corpo scompone i globuli rossi in eccesso (un processo normale), la bilirubina viene rilasciata nel flusso sanguigno, il che fa apparire gialla la pelle e la parte bianca degli occhi.

Che cosa causa il Kernittero?

Il kernittero è molto spesso il risultato di iperbilirubinemia (livelli eccessivi di bilirubina nel sangue). Quando lè presente in eccesso nel sangue, a bilirubina può entrare nel tessuto cerebrale e causare danni cerebrali.

Il Kernittero può essere evitato?

Anche se in molti casi non esiste un modo noto per discernere quale bambino svilupperà un ittero abbastanza grave da causare Kernittero, i bambini con malattia emolitica Rh sono ad alto rischio. La malattia emolitica Rh fa sì che le cellule del sangue fetale attraversino la placenta e entrino nel flusso sanguigno della madre. Il corpo della madre forma anticorpi contro gli invasori esterni, che causano la distruzione delle cellule del sangue fetale quando il sangue ritorna nella placenta.

In risposta alla distruzione dei globuli rossi, il midollo osseo del feto rilascerà globuli rossi immaturi. L'emoglobina delle cellule distrutte si scompone in bilirubina. Generalmente, la bilirubina viene scomposta dalla madre durante la gravidanza. La malattia emolitica Rh può compromettere questo processo determinando livelli eccessivi di bilirubina alla nascita.

Sintomi di Kernittero

I sintomi di Kernittero dipenderanno molto dal fatto che ci si trovi in una fase iniziale o successiva del disturbo.

I sintomi associati alla fase iniziale includono:

  • Scarsa alimentazione e suzione
  • Ittero eccessivo
  • Ipotonia
  • Stanchezza e letargia

Con il progredire della condizione, i sintomi possono includere:

Quando Kernittero raggiunge lo stadio più grave, i sintomi possono includere:

  • Perdita dell'udito (alta frequenza)
  • Perdita della vista
  • Un aumento delle convulsioni
  • Rigidità muscolare e problemi di movimento

Quali sono le conseguenze del Kernittero nei bambini?

È estremamente importante che gli operatori sanitari monitorino l'ittero, specialmente entro le prime 24 ore dallo sviluppo della condizione. Insieme ai suddetti sintomi, il Kernittero può determinare una serie di disturbi neurologici, alcuni lievi come disturbi minori dell'apprendimento e alcuni gravi come la paralisi cerebrale infantile atetoide . Altri rischi e complicazioni includono la perdita completa dell'udito e persino la morte.

Trattamento del Kernittero

Il trattamento per la condizione dipende dall'età del bambino (in ore) e da quale sia effettivamente il livello di bilirubina. La fototerapia potrebbe essere un'opzione risolutiva se il bambino ha alti livelli di bilirubina, ma se il bambino ha avuto alti livelli di bilirubina per un periodo prolungato è probabile che sia indicato uno scambio trasfusionale, per immettere sangue normale nel sistema del bambino il prima possibile.

Il diritto al risarcimento dei danni in caso di Kernittero

Il Kernittero può qualificarsi come un danno risarcibile se i sanitari assistono il bambino dopo la nascita non riescono a rilevare e monitorare gli alti livelli di bilirubina oppure, pur avendo rilevato livelli alti di birilubina, non attuano il trattamento indicato per contrastare lo sviluppo della condizione.

Sebbene nessun genitore o medico possa aver causato l'eccesso iniziale di birilubina nel bambino, è responsabilità del medico curare la condizione prima che si aggravi e porti al Kernittero. Il mancato o errato trattamento di tale condizione potrebbe causare danni cerebrali che cambieranno per sempre la vita del bambino.

Danni risarcibili in caso di kernittero causato da malasanità

I danni risarcibili in caso di kernittero dovuta a colpa medica sono i seguenti:

  • Danno alla salute del bambino: in considerazione del fatto che i bambini affetti da kernittero o dalle condizioni menomative ad essa associate hanno gradi di invalidità elevatissimi e che tali condizioni sono di carattere permanente, il danno avrà spesso un importo pari al massimo liquidabile in base alle tabelle sul risarcimento del danno
  • Danno alla salute dei genitori: il danno alla salute subito da genitori comprende il danno psico-fisico e alla vita di relazione, il pregiudizio alla carriera professionale, il danno alla sfera sessuale (rifiuto psicologico alla procreazione).
  • Danno economico del bambino (perdita della capacità di produrre reddito): si tratta della perdita della capacità di produrre reddito da parte del soggetto affetto dalla condizione menomativa. L’importo di tale danno sarà pari alla retribuzione che il soggetto avrebbe potuto percepire nel corso della sua vita lavorativa se non fosse stato affetto da kernittero.
  • Danno economico dei genitori (spese future per la cura ed assistenza del figlio): si tratta delle spese per l’assistenza e le cure che la famiglia dovrà sostenere durante tutta la vita del bambino. Tale danno raggiunge importi spesso maggiori della somma dei danni alla salute e del danno economico del bambino.

Assistenza legale per danni da malasanità subiti dal neonato alla nascita

Gli avvocati del Studio Legale GRDLEX (Stefano Gallo), hanno un'esperienza pluriennale in casi di danni occorsi al neonato a causa errori medici.

Lo studio è sito in Roma e segue le famiglie di bambini con danni da parto in tutta Italia e vanta una numerosa serie di casi risolti con risarcimenti milionari.

L'avv. Stefano Gallo ha ottenuto il prestigioso premio Le Fonti Awards 2019 come "Avvocato dell'Anno in materia di risarcimento dei danni".

Dopo aver analizzato la vicenda del tuo bambino, con l'ausilio di consulenti ginecologi e neonatologi, ti diremo se sia possibile ottenere un equo risarcimento.

Non dovrai anticipare nessuna spesa e non dovrai versarci alcun onorario nel caso in cui non si ottenga il risarcimento: onorario solo in caso di successo.

Per una consulenza gratuita contatta GRDLEX con una delle seguenti modalità:

Richiesta Informazioni

Il tuo nome e cognome (richiesto)

Il tuo numero di telefono (richiesto)

La tua email

Sintesi della vicenda e danno subito

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la Privacy Policy e Terms of Service di Google.

TORNA SU
Open chat