Disfagia e Paralisi Cerebrale Infantile

La disfagia è una condizione caratterizzata da difficoltà persistente o dolore durante la deglutizione. La disfagia può avere molte cause, e persone di tutte le età possono soffrirne (1).

La disfagia è particolarmente comune per i bambini con esigenze mediche complesse. Si stima che il 30-80% dei bambini con disabilità dello sviluppo siano affetti da una qualche forma di disfagia (2).

I bambini con paralisi cerebrale infantile (PCI) o encefalopatia ipossico-ischemica hanno un'alta incidenza di disfagia. Il 92-99% dei bambini con PCI è affetto da disfagia o da altro tipo di disfunzione alimentare (2).

Cause di disfagia

La disfagia e altri disturbi della deglutizione/alimentazione nei bambini possono essere causati o associati alle seguenti problematiche (2, 3):

  • Encefalopatia ipossico-ischemica
  • Disabilità nello sviluppo
  • Disturbi neurologici
  • Sindromi genetiche
  • Problemi di coordinamento neuromuscolare, tra cui prematurità, ipotonia, ecc.
  • Condizioni mediche complesse, tra cui malattie polmonari, malattie cardiache ecc.
  • Anomalie strutturali che coinvolgono la bocca e la gola
  • Effetti collaterali da farmaco
  • Problemi sensoriali che influenzano l'alimentazione

Segni e sintomi di disfagia

Molti segni e sintomi possono essere associati alla disfagia, tra cui (1, 2):

  • Incapacità di deglutire
  • Deglutizione dolorosa (odinofagia)
  • Voce rauca
  • Pianto durante i pasti
  • Inarcamento della schiena
  • Rifiuto degli alimenti
  • Vomito
  • Bruciore di stomaco frequente
  • Soffocamento o tosse durante la deglutizione
  • Tendenza ad evitare alcuni alimenti a causa delle difficoltà di deglutizione
  • Sensazione che il cibo si blocchi in gola o nel torace

Paralisi cerebrale e disfagia

Come notato in precedenza, la disfagia è molto comune per i bambini con PCI. Una ricerca scientifica ha analizzato i comportamenti nell'ora dei pasti di 166 bambini con grave PCI (4). Lo stesso studio, usando il Dysfahagia Disorders Survey (DDS), ha determinato che che la disfagia si è verificata nel 99% dei bambini.

Un altro studio ha utilizzato esami modificati della rondine del bario per analizzare le caratteristiche di 90 bambini con PCI (5). I ricercatori hanno scoperto che l'aspirazione si è verificata nel 40% dei soggetti, il riflesso della rondine ritardato si è verificato nel 97%, e il pharyngeal pooling e il ritardo della rondine si è verificato nel 100% (4).

Trattamento della disfagia

I casi di disfagia variano notevolmente in gravità e complessità. Per questo motivo, spesso è necesario un team completo di professionisti per trattare completamente la disfagia.

Più comunemente, il team di specialisti sarà guidato da un logopedista che si specializza nell'alimentazione e nella deglutizione. Inoltre, ci sarà probabilmente un dietologo, un terapista occupazionale, un fisioterapista, ed uno psicologo (2).

A seconda delle esigenze del paziente, i trattamenti possono essere concentrati sui seguenti elementi (2):

  • Modifiche della dieta
  • Manovre didattiche che modificano i movimenti necessari per la deglutizione
  • Trattamenti per motori orali
  • Strategie di alimentazione, come il ritmo e l'alimentazione basata su cue
  • Tecniche di stimolazione sensoriale
  • Interventi comportamentali
  • Alimentazione del tubo
  • Tecnologia assistiva (protesi, argenteria pesata, piastre sezione, ecc.)
  • Assistenza nella postura e posizione durante i pasti

Rischi associati alla disfagia

I bambini con paralisi cerebrale e disfagia sono comunemente associati ad un aumento del rischio di avere le seguenti complicanze (6, 7):

  • Aspirazione con alimentazione orale
  • Carenze nutrizionali e disidratazione
  • Questioni polmonari
  • Difficoltà nelle abilità orali generali (parlare, lavarsi i denti, ecc.)

Informazioni sullo Studio Legale GRD Danni da Parto (Danni da Parto Legal)

Danni da Parto Legal è stato creato per concentrarsi esclusivamente sui casi di danni da parto. I danni da parto comprendono qualsiasi tipo di danno a un bambino che si verifica poco prima, durante o dopo la nascita. Tali danni sono causati da problemi come la privazione di ossigeno, infezioni, e traumi.

Mentre alcuni bambini con lesioni alla nascita riescono a recuperare completamente, altri sviluppano disabilità come paralisi cerebrale infantile ed epilessia.

Se una grave invalidità causata da danno da parto avrebbe potuto essere evitata con cure adeguate, allora ci troviamo di fronte ad un caso di malasanità.

Il risarcimento per danni da parto è spesso indispensabile per affrontare le spese di assistenza al bambino da sostenere per tutta la sua vita, nonché per trattamenti ed interventi chirurgici.

Se ritieni di avere che il danno subito dal tuo bambino sia stato causato da malasanità, contattaci oggi stesso per saperne di più. Saremo lieti di parlare con te senza farti sostenere alcun costo.

Il compenso al nostro studio è dovuto solo in caso di ottenimento del risultato. In caso contrario, non ci dovrai nulla.

Per una consulenza gratuita contatta GRDLEX con una delle seguenti modalità:

  1. Dysphagia. (2018, February 3). Reperita in data 31 gennaio 2020 da https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/dysphagia/symptoms-causes/syc-20372028.
  2. American Speech-Language-Hearing Association. (n.d.). Reperita in data 30 gennaio 2020 da https://www.asha.org/PRPSpecificTopic.aspx?folderid=8589934965§ion.
  3. Krüger, E., Kritzinger, A., & Pottas, L. (2017). Breastfeeding and swallowing in a neonate with mild hypoxic-ischaemic encephalopathy. The South African journal of communication disorders = Die Suid-Afrikaanse tydskrif vir Kommunikasieafwykings, 64(1), e1–e7. doi:10.4102/sajcd.v64i1.209
  4. Calis, E. AC., Veugelers, R., Sheppard, J.J., Tibboel, D., Evenhuis, H.M., & Penning, C. ( 2008). Dysphagia in children with severe generalized cerebral palsy and intellectual disability. Developmental Medicine & Child Neurology, 50, pp. 625-630.
  5. Rogers, B., Arvedson, J., Buck, G., Smart, P., & Msall, M. (1994) Characteristics of dysphagia in children with cerebral palsy. Dysphagia, 9, pp. 69-73.
  6. Arvedson, J. C. (2013, December 4). Feeding children with cerebral palsy and swallowing difficulties. Retrieved October 18, 2019, da https://www.nature.com/articles/ejcn2013224.
  7. Malhas, A. (2018, October 15). Difficulties in Swallowing and Coughing in Spastic Cerebral Palsy Focus of Study. Reperita in data 30 gennaio 2020 da https://cerebralpalsynewstoday.com/2018/10/15/difficulties-in-swallowing-and-coughing-in-spastic-cerebral-palsy-study-focus/.
TOP