Gli errori medici che causano la paralisi cerebrale infantile: studio del 2019

La paralisi cerebrale infantile a volte è causata da errori medici commessi intorno al momento del parto (con conseguente danno da parto).

In relazione a questi errori è possibile che i genitori del bambino danneggiato promuovano un'azione legale nei confronti della struttura sanitaria di appartenenza del medico o, più raramente, nei confronti del medico.

Le informazioni relative a tali azioni legali potrebbero far luce sui tipi di errori medici che più probabilmente sono associati alla diagnosi di paralisi cerebrale infantile. Tuttavia, le banche dati relative a tali informazioni sono state generalmente lacunose e non idonee a trarre conclusioni valide.

Il Dott. Leyin Zhou ed i suoi colleghi di ricerca hanno recentemente tentato di colmare questa lacuna nella analizzando 400 casi di negligenza medica correlata a paralisi cerebrale infantile in Cina.

Le informazioni che hanno usato provenivano dal China Judgements Online, un database che include informazioni di base sui casi, fattori di rischio di paralisi cerebrale infantile, errori medici, determinazione della responsabilità e risarcimenti.

Risultati: gli importanti fattori di rischio ed errori medici responsabili della paralisi cerebrale infantile

Il gruppo si studio capeggiato dal dott. Zhou ha scoperto che l'asfissia neonatale e l'encefalopatia ipossico-ischemica erano i fattori di rischio più comuni di paralisi cerebrale infantile (fino al 63,5% dei neonati nel loro studio avevano patito asfissia e al 63,3% era stata diagnosticata encefalopatia ipossico-ischemica). Altri rischi importanti rischi ed errori medici includevano i seguenti:

L'89,1% dei giudizi civile per i casi di paralisi cerebrale infantile ha evidenziato responsabilità per errori medici.

In media, ogni caso ha coinvolto 2,5 errori medici identificati. Il risarcimento è stato corrisposto nel 91,4% dei sinistri.

Gli autori notano che è necessario prestare maggiore attenzione alla cura dei neonati prematuri, in quanto sono più suscettibili alla paralisi cerebrale infantile e ad altre lesioni alla nascita. Nel loro studio, non c'era differenza nella distribuzione degli errori medici tra prematuri e bambini a termine.

Scrivono:

"Questa osservazione indica che il sanitario non ha preso l'iniziativa di evitare il rischio di PCI nei neonati pretermine attraverso un trattamento più attento, la preparazione per l'assistenza e la rianimazione in anticipo, o la informazione ai membri della famiglia sui rischi correlati"

Inoltre, concludono che al fine di ridurre al minimo il numero di bambini che sviluppano paralisi cerebrale infantile a seguito di un danno da parto, le organizzazioni mediche dovrebbero sottolineare l'importanza del monitoraggio fetale e della scrittura di cartelle cliniche standardizzate.

Per leggere l'intero documento, clicca qui

Assistenza legale per paralisi cerebrale infantile e altri danni da parto

Determinare se la paralisi cerebrale di un bambino sia il risultato di colpa medica è fondamentale nel determinare l'ammissibilità al risarcimento previsto dalla legge.

Sfortunatamente, un certo numero di famiglie evitano il contenzioso per negligenza medica per diversi motivi - alcuni temono il confronto, alcuni temono di non avere risorse sufficienti, alcuni semplicemente si sentono sopraffatti e altri dubitano che nel proprio caso vi siano i presupposti per il risarcimento.

Il  migliore ed unico modo per scoprire se un caso di paralisi cerebrale infantile sia dotato dei presupposti per il risarcimento è quello di rivolgersi ad un avvocato per ottenere una consulenza legale.

Un avvocato con esperienza in danni da parto potrà eseguire un'analisi approfondita delle cartelle cliniche con l'aiuto di medici specialisti ginecologi e neonatologi per determinare se la negligenza medica sia stata la causa della paralisi cerebrale infantile del bambino.

La valutazione del caso è completamente gratuita e non sarà necessario affrontare alcun costo durante l'intero procedimento . Il compenso del nostro staff è dovuto solo in caso di vittoria ed ottenimento del risarcimento.

Sentiti libero di contattarci oggi stesso per saperne di più. La nostra sede è a Roma e gestiamo casi di danni da parto in tutta Italia.

Zhou, L., Li, H., Li, C., & Li, G. (2019). Risk management and provider liabilities in infantile cerebral palsy based on malpractice litigation cases. Journal of forensic and legal medicine, 61, 82-88.

TOP