Difetto del setto interventricolare

Avvocati specializzati in errori nella diagnosi prenatale ed in mancata diagnosi di difetti cardiaci del feto|Assistenza in tutta l'Unione Europea

Cos'è la Sindome di Down?

Il difetto del setto interventricolare consiste in un foro nella parete che divide i ventricoli sinistro e destro del cuore. I difetti del setto interventricolare sono le più comuni anomalie cardiache congenite. Si verificano nel 30-60% di tutti i neonati con un difetto cardiaco congenito, o circa 2-6 volte ogni 1000 nati. Il cuore inizia la sua funzione come un tubo cavo e, durante la formazione, inizia a dividersi, formando un setto. Se questa divisione non si verifica in modo corretto, potrebbe rimanere un'apertura all'interno del setto interventricolare.

Durante la contrazione interventricolare, parte del sangue dal ventricolo sinistro viene forzato nel ventricolo destro da dove entra nei polmoni attraverso le arterie polmonari e quindi rientra nel ventricolo sinistro attraverso le vene polmonari e l'atrio sinistro. Questo reflusso di sangue causa un sovraccarico di volume sul ventricolo sinistro. Questo aumento del volume del sangue aumenta anche la pressione nel ventricolo destro causando alla fine l'ipertensione polmonare con i suoi sintomi associati. Questo effetto è più evidente in quelli con difetti più grandi, che possono presentarsi con mancanza di respiro, scarsa alimentazione e incapacità di svilupparsi durante l'infanzia.

Poiché si stima che le anomalie cardiache strutturali si verifichino in 8 su 1.000 nati vivi, è imperativo che esse vengano scoperte prima della nascita. Le anomalie cardiovascolari, come il difetto del setto interventricolare, sono frequentemente associate ad altre anomalie congenite perché il cuore è tra gli ultimi organi a svilupparsi completamente nell'embrione. Le linee guida per la valutazione prenatale di routine sia dell'American College of Radiology che dell'American Institute of Ultrasound in Medicine richiedono la valutazione del cuore fetale. Non farlo, può essere considerato negligenza e quindi malasanità.

La visualizzazione ad ultrasuoni più comunemente utilizzata è la vista a quattro camere del cuore. Ciò consente la valutazione delle anomalie che coinvolgono sia il ventricolo destro che quello sinistro. Normalmente, entrambi i ventricoli hanno approssimativamente le stesse dimensioni. Il ventricolo sinistro è posteriore e alla sinistra del ventricolo destro. La struttura che separa il ventricolo destro dal ventricolo sinistro è nota come setto interventricolare, Un setto normale passa dall'apice cardiaco al setto atriale. La formazione del setto interventricolare inizia a circa 28 giorni di gestazione. Il difetto del setto interventricolare deriva da un errato sviluppo del setto embrionale.

Un ampio difetto del setto interventricolare viene facilmente diagnosticato in base alla sola vista a quattro camere. Tuttavia, per dimostrare difetti più piccoli può essere necessaria l'ecografia color Doppler ed alcuni difetti molto piccoli potrebbero non essere rilevati fino a dopo la nascita. Tuttavia, la maggior parte dei difetti del setto ventricolare si chiude spontaneamente. La posizione fetale è un fattore importante nel rilevamento dei difetti del setto ventricolare. Per una diagnosi accurata, è fondamentale che l'operatore che esegue l'esame posizioni il trasduttore ad ultrasuoni in modo che il fascio di ultrasuoni sia diretto correttamente rispetto al setto. In caso di errori non solo potrebbe non essere notato un difetto del setto, ma potrebbe anche risultare uno pseudo-setto.

Un piccolo difetto del setto interventricolare non può mai causare problemi. Difetti più grandi possono causare una vasta gamma di disabilità, da lievi a pericolose per la vita. Se l'ipertensione polmonare si sviluppa a causa di un grande difetto del setto ventricolare che non viene curato, nel tempo si sviluppa un danno permanente alle arterie polmonari e l'ipertensione polmonare diventa irreversibile. Questa complicanza è nota come sindrome di Eisenmenger e può manifestarsi nella prima infanzia o può anche lentamente in molti anni. Altre complicanze che si verificano sono insufficienza cardiaca, endocardite, ictus e aritmie cardiache che possono portare a complicanze fatali.

Sebbene non sia necessario un trattamento per i piccoli difetti del setto interventricolare, i difetti settali più grandi richiedono che vengano prese alcune precauzioni, spesso facendo nascere il bambino in una struttura dotata di UTIN in cui sia subito monitorato da un cardiologo pediatrico per determinare se sia necessaria una terapia medica o chirurgica per prevenire il complicazioni che si verificheranno. Ecco perché è imperativo che la diagnosi di difetto del setto ventricolare sia fatta prima della nascita.

I tuoi diritti

Al fine di ottenere un risarcimento, i genitori dovranno allegare che il ginecologo o la struttura ospedaliera abbiano commesso errori od omissioni che gli abbiano impedito di venire a conoscenza della presenza del difetto cardiaco. I genitori dovranno anche provare, mediante presunzioni, che nel caso fossero stati informati della diagnosi, avrebbero interrotto la gravidanza. Una tale affermazione non mette in alcun modo in questione l'amore che i genitori provano e proveranno sempre per il loro bambino; indica, invece, che se fossero stati adeguatamente informati, avrebbero scelto di evitare l'enorme peso psicologico e finanziario che il dover crescere un bambino affetto da una disabilità permanente comporta.

Danni risarcibili

  1. Danno ai familiari del bambino: alla madre del bambino nato con una patologia congenita a causa dell’errata diagnosi prenatale spetta il risarcimento di tutti i danni conseguenti alla privazione del diritto di interrompere la gravidanza. In virtù della propagazione degli effetti protettivi del contratto stipulato dalla gestante con il ginecologo, il risarcimento compete anche al padre e alle sorelle della minore. Di seguito si elencano i singoli tipi di danno risarcibile:

  • Danno economico (spese future per la cura ed assistenza del figlio): si tratta delle spese per cure ed assistenza ed educazione che la famiglia del bambino dovrà sostenere durante tutta la vita del bambino 5.

  • Danno alla salute: la somma corrispondente al danno psico-fisico eventualmente subito dai familiari.

  • Danno per violazione del diritto (di entrambi i genitori) di portare a termine la gravidanza

  1. Danno al bambino per violazione del diritto a non nascere se non sani: il bambino malformato ha il diritto di ottenere il risarcimento dei danni conseguenti alla lesione dei suoi diritti alla salute, al libero svolgimento della personalità e alla famiglia, dovuti alla nascita in condizioni di infermità

Assistenza legale per bambini affetti da difetto del setto interventricolare

Sfortunatamente, un bambino affetto da difetti cardiaci può necessitare di permanente assistenza. L'interesse dei genitori è, ovviamente, quello di assicurare al proprio bambino un'assistenza ed un trattamento medico di massimo livello. Il risarcimento del danno potrà essere utilizzato proprio a tal fine.

Chiedi una consulenza gratuita allo studio legale GRDLEX telefonandoci oppure descrivendo il tuo caso nel nostro modulo online. I nostri avvocati specializzati in lesioni del neonato ti ricontatteranno per dirti se è possibile ottenere un risarcimento.

Gli avvocati dello studio GRDLEX, con oltre 10 casi di nascita indesiderata trattati ogni anno, hanno le conoscenze giuridiche e l'esperienza necessari per assistere le famiglie del bambino ad ottenere l'assistenza finanziaria necessaria per ridurre o addirittura eliminare l'onere finanziario causato dalla malformazione genetica o dalla malattia ereditaria. Se volete capire se sia possibile ottenere giustizia contattate lo studio GRDLEX oggi stesso.

Richiesta Informazioni

Il tuo nome e cognome (richiesto)

Il tuo numero di telefono (richiesto)

La tua email

Sintesi della vicenda e danno subito

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la Privacy Policy e Terms of Service di Google.

TORNA SU
Open chat