fbpx

Interventi chirurgici di correzione dell’udito e della vista e paralisi cerebrale

La grave privazione di ossigeno, causa della paralisi cerebrale infantile e di altre lesioni alla nascita, può spesso determinare anche la perdita parziale o completa della vista e/o dell'udito.

In alcuni casi, semplici soluzioni come l’utilizzo occhiali, lenti a contatto o apparecchi acustici esterni possono aiutare a mitigare gli ostacoli allo sviluppo che la perdita dell'udito e/o della vista possono porre. Tuttavia, nei casi più gravi, i medici possono raccomandare un intervento chirurgico

Interventi chirurgici di correzione dell'udito e della vista in seguito a paralisi cerebrale

La perdita dell'udito nei bambini con paralisi cerebrale si presenta in due forme principali:

  • Ipoacusia neurosensoriale: quando i nervi che trasmettono le informazioni sonore dal mondo esterno al cervello sono danneggiati
  • Perdita dell'udito conduttivo: risultato di danni fisici all'orecchio a causa di infiammazione o accumulo di cerume.

Spesso, sia la perdita dell'udito neurosensoriale che di quello conduttivo possono essere trattate attraverso l'uso di apparecchi acustici, impianti cocleari o una combinazione di entrambi.

In alcuni casi di perdita dell'udito conduttivo, tuttavia, queste soluzioni non risolvono il problema e la perdita dell'udito rimane grave o si ripresenta continuamente. In questi casi, la chirurgia può essere raccomandata.

L'intervento chirurgico per la perdita dell'udito conduttivo, chiamato stapedectomia, può essere utilizzato per ripristinare l'udito normale fino al 90% dei casi. Durante questa operazione, una porzione ossea dell'orecchio nota come "staffa" viene rimossa e sostituita con una staffa artificiale. In questo modo il suono dovrebbe essere di nuovo in grado di accedere facilmente all'orecchio interno attraverso il timpano.

Paralisi cerebrale, perdita della vista e chirurgia 

La perdita della vista nei bambini con paralisi cerebrale può presentarsi in diverse forme. I problemi di vista più comunemente riscontrati sono:

  • Compromissione corticale-visiva: nota anche come cecità corticale, questa condizione compromette la capacità di una persona di dare un senso a ciò che vede. La compromissione corticale-visiva è una complicanza che deriva dal cervello
  • Strabismo: una condizione in cui gli occhi si muovono in direzioni diverse.
  • Ipermetropia: condizione che rende difficile vedere gli oggetti da vicino con chiarezza.

Molte di queste condizioni possono essere trattate adeguatamente con l'uso di occhiali o lenti a contatto, mentre altre possono essere superate attraverso esercizi visivi di allenamento.

Nei casi più gravi, persistenti o in peggioramento, tuttavia, è necessario un intervento chirurgico per non perdere la vista.

I due principali interventi chirurgici utilizzati per correggere la perdita della vista nei bambini con paralisi cerebrale sono la procedura di cheratectomia fotorefrattiva (PRK) e il trattamento LASIK (Laser-Assisted In Situ Keratomileusis).

Durante entrambe le procedure, in genere costose, la cornea viene rimodellata per consentire alla luce di entrare efficacemente nell'occhio per una corretta visione.

Informazioni su Danni da parto Legal  e sullo Studio Legale Stefano Gallo

Danni da parto Legal è gestito dallo studio legale Stefano Gallo, composto da avvocati con esperienza in casi di negligenza medica e che si occupa prevalentemente di casi che coinvolgono encefalopatia ipossico-ischemica ed altre lesioni da parto.

I nostri avvocati gestiscono 500 richieste di assistenza l'anno per danni a neonati ed hanno assistito con successo fino al risarcimento numerosi casi di bambini con encefalopatia ipossico-ischemica e disabilità correlate.

Se sospetti che l'encefalopatia ipossico-ischemica di tuo figlio possa essere stata causata da negligenza medica, contattaci oggi per saperne di più su come procedere.

Forniamo consulenze legali gratuite, durante le quali ti informeremo delle tue opzioni legali e risponderemo a qualsiasi tua domanda. Inoltre, non pagherai nulla per l'intero processo legale sino a quando non sia ottenuto il risarcimento.

Puoi anche contattarci per richieste non correlate a negligenza. Non possiamo fornire consulenza medica, ma saremi felici di trovare risorse informative per te e la tua famiglia.

La nostra azienda ha ottenuto importanti sentenze e conclusi accordi multimilionari. 

I nostri avvocati sono disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per parlare con te.

Per una consulenza gratuita contatta GRDLEX con una delle seguenti modalità:

Ottieni consulenza gratuita

Il tuo nome e cognome (richiesto)

Il tuo numero di telefono (richiesto)

La tua email

Sintesi della vicenda e danno subito

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Siamo specializzati in risarcimenti per danni da parto

Ti assistiamo in ogni fase della procedura
Il pagamento? Soltanto a risarcimento ottenuto

TORNA SU